Archive for the 'curiosità' Category

Chrome timer

Google Chrome usa un areogramma per indicare i download

Inoltre dall’ultima versione c’è su Mac la possibilità del Tutto schermo! Con la combinazione shift+mela+F

In compenso pesa ben 114 Mb contro i 45 Mb di Safari: quasi il triplo! 0.0

Annunci

SearchWiki (by Google)

È possibile, se avete un account Google, aggiungere note alle vostre ricerche: potete infatti mettere in cima alla lista dei link ottenuti dalla ricerca quello che trovate più utile e consono, anche per migliorare le ricerche future. Potete inoltre commentare i risultati trovati.

Per fare tutto ciò basta loggarsi in Google con il vostro account (se avete Gmail, Gcalendar, Buzz o qualsiasi altra cosa del genere, quello che usate per accedere al servizio è il vostro account su Google). Da quel momento accanto ai link in verde appaiono quelle 3 iconcine che vi permettono queste magie!
Buone ricerche! 😀

Start againg

La scuola è ricominciata. Da un po’ direi.
E sono successe sacco di cose: teatro, GULP, chitarra, – è uscito GNOME 2.24 🙂 – compiti, letture, e ancora compiti.

Il Blog si sta andando a fare benedire insomma. Ma anche NO.
Scriverò qualcosina di veloce quando potrò, tipo: “Voglio un nuovo computer!!”, oppure “Il latte scremato nobilita l’uomo”.

No via, troverò da scrivere durante l’anno, promesso. Sì: lo prometto a voi 5 o 6 miei lettori accaniti, ma tanto basta.

L’11 ottobre sarò al Book Festival di Pisa per una gara (per cui sto leggendo 3 libri), il 25 ottobre c’è il Linux Day, e prima di tutto questo avrò già 18 anni… il 9 ottobre 😛

Ora devo andare: a scuola ci hanno fatto fare il Metodo di bisezione a manina, con la calcolatrice. Quindi? Quindi mi ci vedete me che mi metto lì come un automa a infierire sui tasti metre riempio una tabella? Ma anche NO. Migliorerò un programmino scritto 2 anni fa che faceva tutto in un attimo, poi magari lo carico su wikipedia, così qualcuno se lo compila e evita di fare conti scemi… 😀

Pidgin e piccioni

Guardate cosa ho scoperto editando su wikipedia:

I Pidgin (inglese /’pɪʤɪn/) sono lingue fortemente semplificate nella struttura e nel vocabolario e derivano dalla mescolanza di lingue di popolazioni differenti venute a contatto a seguito di migrazioni, colonizzazioni, relazioni commerciali. I Pidgin consentono, dunque, la comunicazione tra i parlanti di due lingue differenti. Se sussistono le condizioni per cui un pidgin non si estingua o non resti eccessivamente limitato come numero dei parlanti, esso può assumere, nell’arco di tempo di pochissime generazioni, i connotati di lingua relativamente stabile assumendo una propria struttura lessico–sintattica: è questo il fenomeno della creolizzazione. Il Pidgin si trasforma definitivamente in creolo quando non viene più soltanto appreso, ma si crea una generazione che lo acquisisce come lingua nativa.

– da Wikipedia, l’enciclopedia libera

Ve lo aspettavate dal simpatico piccione viola? 😀