Archive for the 'School' Category

Citazioni (regalo per compleanno Deny) :)

Lezione di matematica di Ale e Nicco.
Nicco: “Ora spieghiamo queste cose perché ci serviranno nel proseguio

V: “Per la gita… mi date qualche cellulare”
Nicco: “Eccolo!” – Si allunga e lo porge sulla cattedra
V: “Musu, i numeri volevo…”

Gozz: “A gennaio non ci sarò”
Tommy: “Viene un altro prof?”
Gozz: “Non si illuda!”

Appello
Bald: “Donati?” – Assente – “Donati è un giacobino”

Poesia, Analisi metrica
Bald: “…e poi ci sono le cinquine! Du’ numeri e si fa tombola!”
(invece del quinario o pentasillabo)

Incomprensioni
Bald: “Musu com’è che non hai capito? Dice ‘Vince la tentazione’ ”
Nicco: “No, perché Vince la tantazione, nel senso che lui vince la tentazione… ah… forse era la tentazione a vincere”

Bald: “Va bene la libera interpretazione ma non si possono violentare le parole”

Spada: “Se leggete le fotocopie di Hartmann”
Pippo: “… quali cose di Batman?”

Ora di Mate, Nicco spiega come ha risolto l’esercio, ma non le cose non tornano, fino a che…
Tommy(che sbircia sul quaderno): “Ma lì è sbagliato: non è > 1 è > 0”
Nicco: “A piccooo!”
V: “Musu ma cosa fai?”
Nicco: “Ho messo una grossa X sull’esercizio”

Gozz: “Pantani, lei ha sbagliato!… poi fa delle riflessioni sulla Bibbia che con il suo nome io non mi permetto di contestare”

Non perdetevi la prossima puntata:

il prof. Goz. e la Magia dei Nomi!

Al cinema? No! A Gardaland!.. Nemmeno! Ma propio qui 😉

Quale università?

Mi rammarico di non aver scritto per tempo…

La protesta dei ricercatori va avanti
Ma fa un certo effetto scoprire che la maggior parte delle persone che ti ha insegnato non era pagata per farlo.
Mi sento quasi in colpa ad avergli rotto le scatole…:(

C’è già chi ne aveva scritto di più e prima di me qui.

Ma non c’era qualche articolo che difendeva la cultura, l’istruzione.. il lavoro?
Certo, pensare che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro… beh, definiamo “lavoro”.

GCD

Ho appena finito un programmino per calcolare il GCD (Greatest Common Divisor, il MCD italiano per intenderci) usando l’algoritmo euclideo.

Il programma stampa ad output tutti i passaggi visti come vettori (come il programmino in Lisp che Traverso fa vedere a lezione), utile per verificare i calcoli…

Potete scaricarlo qui.
Nello zip trovate il sorgente che potete guardare, compilare, ma anche modificare e migliorare (nel caso mandatemi gli aggiornamenti o le implementazioni, e ridistribuiteli sotto la stessa licenza). NB: il software è OpenSource! 😀
Se volete usarlo e basta è sufficiente fare doppio click e aprirlo nel terminale (su un sistema UNIX, o almeno sul mio Mac funziona, penso anche su GNU/Linux. Sotto Windows sono così poche le cose che funzionano, non mi chiedete come farlo funzionare) oppure se siete più smanettoni andate da terminale nella cartella GCD e date ./gcd per lanciare il programma.

Spero di essere stato utile a tutti i miei colleghi

Citazioni scolastiche

Da parecchio c’è in cantiere qualcosa per raccontare, citando qua e là, quello che succede nelle mattine dal lunedì al sabato. Una sedie di post oppure raccogliere tutto in una pagina apposta?

Lisboa

Dovevo scrivere qualcosa all’estero, anche solo per il motivo di essere qui e poterlo dire.
Fortuna che dalla nostra camera si prende una rete, aperta e funzionante!
Mi accorgo che lo schermo del telefono ruota per caso e manco ci speravo, manco lo sapevo: inizio ad abituarmi alla tastiera estesa.
E poi sì: è una bella cittá; e l’oceanario è ottimo, impagabile; per il resto ho paura che non la girerò abbastanza. Ha un che di strano però: sugli autobus (e non solo) si usano tesserine con un cip magnetico che bisogna passare sopra l’obbliteratore.
Torniamo felici =) 

Protesta e coerenza

Ogni tempo ha il suo fascismo. A questo si arriva in molti modi, non solo con il terrore e l’intimidazione poliziesca, ma anche distorcendo l’informazione, inquinando la giustizia, paralizzando la scuola, diffondendo in molti sottili modi la nostalgia per un mondo in cui regnava sovrano l’ordine

Primo Levi, 8 Maggio 1974

Parto da questa frase per esprimere un concetto che mi mette molto in difficoltà, soprattutto in un momento come questo dove si avrebbe solo voglia di andare a Montecitorio per riprenderci con la forza i nostri diritti di studenti. Nelle varie mobilitazioni studentesche di questi giorni non riesco a fare a meno di vedere una grande contraddizione: quella tra idee e azioni. E’ un errore che fanno in molti al giorno d’oggi, soprattutto in parlamento ma questa non è una giustificazione per un movimento come il nostro. Mi spiego meglio: Continua a leggere ‘Protesta e coerenza’

Sarà…

Ma che sto a scrivere a fare, se non parlo mai di certe cose.
Siamo sul Tirreno gente!

Non lo so se serve davvero a qualcosa, ma non possiamo che crederci. Noi la nostra parte la stiamo facendo.

Informazione? Eccola: Decreto legge n°137NO alla 133

… c’è qualcos’altro da dire, ma tu non meriti risposta…