Riassunto prego

Ecco che vado a scoprire qualcosina di utile e simpatico su Leopard…
 
riassunto
Questa utility, che troverete già su OS X, fa un riassunto istantaneo di quello che state leggendo se non vi va di andare fino in fondo…
Per utilizzarlo pasta che stiate leggendo del testo da una delle diverse applicazioni, come  Anteprima, Safari e TextEdit. Selezionate la parte di testo che volete riassumere, quindi andate su Servizi -> Riassumi. Questo è uno dei semplici motivi per cui mi trovo ad usare Mac… Biasimatemi! 🙂
Annunci

6 Responses to “Riassunto prego”


  1. 1 DnaX 27 marzo, 2008 alle 11:16 pm

    E da quando esistono algoritmi che analizzano e riassumono il testo? Cioè… come fa a individuare i punti importanti e a scartare il resto?

    Fai qualche esempio di riassunto automatico…

  2. 2 Gimmy 27 marzo, 2008 alle 11:31 pm

    Già, me lo sono chiesto anch’io, però ho provato e funziona!
    Degli algoritmi non so nulla: ho cercato velocemente senza risultati.

    Probabilmente eliminerà gli incisi, gli elenchi, e forse in qualche modo le subordinate…
    Comunque ho provato ora dandogli molto più testo (una voce intera da Wikipedia) e devo dire che il riassunto si legge ben…
    Inoltre è possibile regolare la dimensione del riepilogo e scegliere un riassunto per Frasi o per Paragrafi, anche se quest’ultimo non mi sembra decente, ma il primo, anche riassunto all’osso (1 frase) ha retto bene… sarà stato un caso?

    Chi sapesse qualcosa scriva…

  3. 3 alebotta 28 marzo, 2008 alle 1:42 am

    mi pare di averlo visto anche in word, se non sbaglio dalla 2002 (o forse anche prima).

    cmq, apple does it better 😉

    io uso la versione inglese di leopard ed ho notato che fa bene anche i riassunti in italiano… e la versione italiana funziona su testi inglesi?

  4. 4 Gimmy 28 marzo, 2008 alle 3:57 pm

    Ho provato sulla voce Apple Inc. di wikipedia (inglese), e considerando la lunghezza della voce devo dire che ha funzionato discretamente… Chissà Apple come fa…

  5. 5 alebotta 28 marzo, 2008 alle 5:14 pm

    interessante, l’algoritmo quindi e’ probabilmente indipendente dalla lingua, fara’ delle analisi statistiche e magari quando disponibile sfrutta il mark-up (tipo, se un testo e’ bold, e’ piu’ probabile che sia interessante).

    si potrebbe fare un po’ di reverse engineering 😉

  6. 6 Agna 9 aprile, 2008 alle 8:34 pm

    E’ finita la cattività avignonese sul mio blog.
    Se volessi capirne il perchè, c’è un post esplicativo sul tema.
    Gibby, tivù e tibì.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: