Thinkin’…

Pensavo….

Magari non mi conosci e io non ti conosco, se hai però 302 secondi di tempo che ti avanzano per leggere questo articolo fallo.

Riflettevo: sulla Terra siamo circa 6.500.000.000, e mentre scrivo siamo arrivati a 6.607.071.346, e mentre stai leggendo puoi leggere qui quanti siamo adesso. ma questo non importa, ciò che importa è che ogni secondo nascono in media 4,9 persone e ne muoiono 2,2. Per cui abbiamo una crescita di 2,7 persone al secondo. Questo porta ad un’interessante conseguenza: poiché questa crescita ha già largamente compensato tutte le “decrescite” avvenute nel corso della storia (catastrofi naturali, epidemie, guerre), se ne deduce che sono più le persone vive ora che quelle morte in tutta la storia. Per spiegarlo in altro modo basti pensare che se tutte le persone volessero mettersi contemporaneamente a recitare L’Amleto non ci sarebbero abbastanza teschi per tutti.

Tornando quindi al discorso iniziale, è normale che tu non mi conosca, dopotutto ogni persona ne conosce in media solo altre 50 (persona più persona meno), per cui le possibilità che tu mi conosca sono circa (50/6.500.000.000)•100= solo lo 0,000008%. Non molte davvero.

Possiamo anche allargare il discorso: quella di prima è anche la possibilità che hai di conoscere la tua anima gemella; ma non finisce qui: poiché ogni giorno una persona percorre in media almeno 500 metri, dopo soli 30 anni avrai camminato per 453.600 km, pari a 3,024 volte la distanza dalla Luna. Durante questo tempo passerai accanto a circa in media 1 persona ogni 3-5 metri, per un totale di 113.400.000 persone: ciò significa che incrocerai per quasi 1 milione di volte lo stesso centinaio di persone. Ora è facile rendersi conto che la possibilità che tu mi abbia almeno incrociato sia cresciuta…e se sommiamo anche le persone che conosci, che hai conosciuto e conoscerai, la possibilità che tu abbia incontrato me o la tua anima gemella (e che tu non ci abbia nemmeno salutato) si avvicinano all’1%. Comunque vada non ti rammaricare: già non me la prendo io perché non mi hai salutato.

O forse mi hai salutato perché mi conosci già. Infatti, come ho detto prima, conoscerai almeno 50 persone. Ognuna di queste ne conoscerà a sua volta altre 50, e ognuna di quelle altre 50 e così via… dopo soli 5 passaggi conosci, anche se indirettamente, ogni persona nel mondo (50 x 50 x 50… cinque volte = 15.625.000.000). Quindi in realtà mi conosci, così come conosci pure la tua anima gemella, che magari è solo la sorella dell’amica della cugina del parrucchiere della persona che hai accanto in questo momento.

Però, poiché conosci tutti, conosci pure quelle 2,2 persone che muoiono ogni secondo. Perciò, da quando hai iniziato a leggere queste righe sono già morte, o stanno per morire 664 persone che conoscevi.

Su col morale! Questi dati, come la Matematica, non sono nati per mettere dei sensi di colpa a qualcuno… ma per ricordarti che sei qualcuno, e che ogni secondo che passa non tornerà. Pensaci. La mattina quando non vuoi alzarti, il pomeriggio quando sei davanti alla TV, la sera quando sei stanco. Pensaci.
La Matematica può anche ricordarci che siamo importanti.
Può ricordaci che un giorno eravamo in quei 4,9 nati al secondo, ma un giorno saremo anche in quei 2,2 e da attori di un tempo andato non saremo altro che un teschio nelle mani di chi recita L’Amleto.
Ma per il tempo che siamo noi gli attori non dobbiamo rimanere dietro le quinte.
A una persona in media il cuore batte 60 volte al minuto. Ma quando siamo attori in scena batte di più.
Potremmo quasi calcolare il tempo che abbiamo passato in scena: (numeri di battiti del cuore) / (numero di secondi vissuti).
Nella vita bisogna anche entrare in scena, perché la vita o è un’audace avventura o non è niente.
Ricordalo.

E se per leggere questo articolo hai impiegato più o meno il tempo indicato all’inizio, sappi che in realtà quei secondi equivalgono a circa un 8 milionesimo della tua vita.
Ora, da quando hai iniziato a leggere, sono trascorsi circa 350 secondi. Una persona in buona salute ha oggigiorno una speranza di vita di circa 80-90 anni; ovvero 31.046,25 giorni, pari a 2 miliardi e 682.396.000 secondi.
Se hai almeno 15-17 anni, restano 25.202,25 giorni. Cioè 2 miliardi e 177.474.400 secondi. Hai mai provato a contare fino a 2 miliardi? Forse no… forse perché a questo punto ne sono rimasti solo 2 miliardi, 177 milioni, 474 mila e 070… 69.. 68… 67…. 66…. 65…..

Advertisements

3 Responses to “Thinkin’…”


  1. 1 Francesco B. 29 luglio, 2007 alle 3:35 pm

    Bellino questo articolo,bravo!Peccato che dopo un pò con tutta sta matematica mi sono perso!Mi ha colpito sopratutto quando hai scritto che se tutti volessero recitare l’Amleto non ci sarebbero teschi per tutti!!!
    Ganzo,bravo.

    Bona!

  2. 2 indovina 18 ottobre, 2010 alle 3:25 pm

    bravissimo!!!!!il mio commento è quanto meno tardivo,lo so. non ricordo se avevo già letto l’articolo e comunque mi è piaciuto tantissimo.bello pensare che, nonostante tanti numeri, ciascuno di noi sia unico ed irripetibile e ….”conta” tanto tutto quello che fa, per se stesso e per gli altri.
    continua così


  1. 1 Thinkin’ again « Gim²y Trackback su 23 gennaio, 2008 alle 4:40 pm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: